Bionomia del paesaggio L’ecologia del paesaggio biologico-integrata per la formazione di un «medico» dei sistemi ecologici /

L’ecologia del paesaggio biologico-integrata, o meglio “Bionomia del Paesaggio”, si propone come un atto di rifondazione della disciplina iniziato dall’Autore una dozzina di anni fa, con l’appoggio di Richard Forman, basato sul riconoscimento del paesaggio come specifico livello dell’organizzazione...

Full description

Main Author: Ingegnoli, Vittorio.
Corporate Author: SpringerLink (Online service)
Format: Electronic
Language: Italian
Published: Milano : Springer Milan : 2011.
Subjects:
Online Access: http://dx.doi.org/10.1007/978-88-470-2041-2
Tags: Add Tag
No Tags, Be the first to tag this record!
LEADER 03193nam a22003975i 4500
001 978-88-470-2041-2
003 DE-He213
005 20170324004541.0
007 cr nn 008mamaa
008 110807s2011 it | s |||| 0|ita d
020 |a 9788847020412  |9 978-88-470-2041-2 
024 7 |a 10.1007/978-88-470-2041-2  |2 doi 
050 4 |a GB3-5030 
050 4 |a QE1-996.5 
072 7 |a RB  |2 bicssc 
072 7 |a SCI019000  |2 bisacsh 
082 0 4 |a 550  |2 23 
100 1 |a Ingegnoli, Vittorio.  |e author. 
245 1 0 |a Bionomia del paesaggio  |h [electronic resource] :  |b L’ecologia del paesaggio biologico-integrata per la formazione di un «medico» dei sistemi ecologici /  |c by Vittorio Ingegnoli. 
264 1 |a Milano :  |b Springer Milan :  |b Imprint: Springer,  |c 2011. 
300 |a XV, 320 pagg. 140 figg., 60 figg. a colori.  |b online resource. 
336 |a text  |b txt  |2 rdacontent 
337 |a computer  |b c  |2 rdamedia 
338 |a online resource  |b cr  |2 rdacarrier 
347 |a text file  |b PDF  |2 rda 
520 |a L’ecologia del paesaggio biologico-integrata, o meglio “Bionomia del Paesaggio”, si propone come un atto di rifondazione della disciplina iniziato dall’Autore una dozzina di anni fa, con l’appoggio di Richard Forman, basato sul riconoscimento del paesaggio come specifico livello dell’organizzazione della vita sulla Terra. A scala territoriale, in un determinato ambito geografico, il “paesaggio” si definisce come “integrazione di un insieme di comunità vegetali, animali ed umane e del loro sistema di ecosistemi naturali, seminaturali e antropico-culturali in una certa configurazione spaziale”, cioè come sistema iper-complesso che costituisce una entità vivente: non un insieme incoerente, quindi, di aspetti e di tematiche separate (acqua, aria, suolo, specie, inquinamenti) tra cui si possano trovare delle interrelazioni! Ciò porta, inevitabilmente, notevoli cambiamenti nelle modalità di valutare e gestire l’ambiente. Possiamo, infatti, riconoscere delle strutture e delle funzioni proprie di ogni paesaggio, ossia dei comportamenti peculiari che vanno oltre le classiche relazioni fra le componenti perché dovuti a leggi sistemiche. Si può così parlare di uno “stato di salute” e di una serie di sindromi (o patologie) del paesaggio. Questo fatto è assai rilevante, perché si è dimostrato che le alterazioni patologiche di un paesaggio, o di una sua parte, possono influire sulla salute umana, anche in assenza di inquinamenti! Prestiamo attenzione al fatto che si può intervenire sul territorio con le migliori intenzioni causando invece un danno! Ne consegue la necessità di studiare le “unità di paesaggio” con un metodo “clinico-diagnostico” e di considerare gli ecologi come “medici” dei sistemi ecologici, cioè “ecoiatri”. 
650 0 |a Earth sciences. 
650 1 4 |a Earth Sciences. 
650 2 4 |a Earth Sciences, general. 
710 2 |a SpringerLink (Online service) 
773 0 |t Springer eBooks 
776 0 8 |i Printed edition:  |z 9788847020405 
856 4 0 |u http://dx.doi.org/10.1007/978-88-470-2041-2 
912 |a ZDB-2-EES 
950 |a Earth and Environmental Science (Springer-11646) 
999 |c 55127  |d 55127